L’Urlo

Né zucchero né
sale, nessuna

rabbia e nessuna
pace.
Il Poeta sa!
Guarda il mondo
e di ogni cosa
conosce la
parola.
Osserva i corpi
e ne sa tutta
la polvere e
l’anima.
Urla, ringhia!
E il silenzio già
sconfigge nel
solo istante
narrato.
Esiste infine
un’alba in cui
dire ciò che
solo conta.
E un ultimo
verso con cui
violentare il
destino.

(24 agosto 2015)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi