La luce oltre il buio

L’Uomo Qualunque abita qui. Ha l’accento greco, lo sguardo spagnolo. I capelli scuri da musulmano. La puzza sotto il naso alla sveva.

Calafrica, 2019. La politica è sporcaGli onesti stanno a guardareQui tutti sono ladri. Una cascata di luoghi comuni ci travolge. Porta via ogni buona volontà residua, arma l’ignavo eccellente di turno. Così, davvero, tutti restano alla finestra. A predicare verità assolute. Ben coperti.

Sia chiaro. Di furfanti vecchi e nuovi il mondo politico jonico è pieno. Di falsi intellettuali, santi puttani, funamboli d’ogni stagione e bari è zeppo il panorama elettorale del momento. Gente che millanta di tutto, che garantisce voti, idee e programmi. Ma è un bluff, spesso e volentieri.

Fin qui lo sporco. Tuttavia c’è del buono anche all’ombra dei furbetti del quartiere. Più di una luce nel buio attuale. Ci sono persone perbene che hanno idee eccome. E soluzioni, pensieri positivi, proposte. Un oceano di occasioni finora perse, intelligenze, onestà.

Sono i fantasmi del Sud più bello. Quelli che se ne stanno in disparte. Un esercito di uomini e donne capaci che bruciano le proprie energie nel trovare la scusa giusta per non sporcarsi le mani, non spendersi . Anche stavolta faranno così. Ed è il loro peccato mortale. Imperdonabile.

Alza la voce. Mostra il tuo viso serio. Fallo. Se no vinceranno di nuovo loro: e poi sarà vana ogni recriminazione. Fanculo le parole: lotta.

#enoncènientedacapire

A CHI ESITA

2 commenti su “La luce oltre il buio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi