E quindi, dimmi

E quindi, dimmi:
ti fa tanto paura

volare? Respirare
il cielo, affrontarlo,
sentirne tutti’il 
peso contro…
La Vita mica è un
calendario e
basta. Neppure
le lancette d’un
orologio, da sole,
la possono dire:
arriva, scivola trai
polpastrelli, lascia
come un senso
di nausea certe
volte. E via, e basta.
Tu che vuoi farne,
dunque? Dimmi:
stavolta non sarò
qui a inventarmi tuo
scudo, aspetterò.
Apri le ali.
E che sia quanto 
dev’essere stavolta.
Il Tempo non ci
farà ulteriori sconti
per sempre…

polpastrelli, lascia
Come Un senso
Di Nausea Certe
Volte. E via, e basta.
Tu che vuoi farne,
dunque? Dimmi:
stavolta non sarò
qui a inventarmi tuo
scudo, aspetterò.
Apri le ali.
E che sia quanto 
dev’essere stavolta.
Il Tempo non ci
farà ulteriori sconti
per sempre…

(5 maggio 2014)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *