Nel mio letto

Nel mio letto
il tuo sapore resta.

Così il tuo bacio
quando io violo
il tuo sguardo.
E i tuoi polsi
serrati, costretti
al piacere.
Forse è vero,
la felicità
non esiste.
Ma tu, mia
primavera, ci
somigli tanto…

(18 marzo 2014)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi