Che poi…

Che poi…
Pure il peggiore

degli uomini ha
un posto dove
tornare di sera: e
magari anche un
figlio con cui
bestemmiare una
cena.
Ma chi si scopre
dannato, no,
manco questo ha:
si scopre nudo
a parlare con
un pigiama con cui
scommettere
la notte.
E poi si culla il
silenzio si sempre,
sperando che
venga presto un
altro giorno in
cui trasformarsi in
uomo.

(21 marzo 2014)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *