Guardalo bene

E quest’ultimo sole
guardalo bene,

cuore mio. Mille
e mille ancora
ne verranno,
e milioni furono
prima: ma questa
luce…
Mi culla ora
il tuo respiro
tenue e il tuo
non dire m’aiuta
a capire che
nulla serve se
non è un po’
inutile…
Viene l’ultimo
raggio jonico a
sorprenderci:
ed è tela di
canapa dura
la nostra pelle
dipinta
dall’Amore.

(4 febbraio 2018 – inedita)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *