Bruceremo

Diventeremo
tizzoni rosso

sangue, cuori che
ululano promesse,
mani che si
cercano per
ferirsi di nuovo.

Baci, pesanti che
le montagne non
sono nulla. E
silenzi che sanno
come far tremare
i nostri fianchi
sudati.

Cenere saremo,
noi, d’ogni altro
impegno che non
onorammo. E
guai a chiederci
di più!

(6 agosto 2015)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *