Qua sarò

Qua sarò.
Nella linea muta

di cento stelle senza
nome, nel viso di
questa luna latte e
notte. Nell’eco
del vento che non
teme lo steccato.
Nel sale d’una lacrima
pesante come il
Mondo.
Qua sarò, credimi.
Altro non chiedermi
mai, Cuore: altro
non so manco cosa
possa significare
nel muto ringhiare del
mio folle andare.

(19 gennaio 2014)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *