Consumare disperatamente

Consumare disperatamente
calendari. Ogni tanto

finanche una pausa, perché
i matti non temono
fallimenti. Respirare così,
senza farci caso. Con un
ghigno che i più credono
un sorriso. Senza dire
molto di più, senza spiegare
alcunché. Una maschera
nel cuore la trovi e la usi,
senza più sentire dolore.
Passano vite, si consumano
mondi. Poco male: il destino
di chi sa fingere a sé
stesso non prevede altra
pena che questa. A spiegarlo
non ci riesci, non si può.
Basta essere qui, per
capire. Basta esser così,
per sapere…
E la logica già pare
chimera.

(13 settembre 2013)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi