Interminabile voglia

Interminabile voglia
m’accompagna

lungo il mio sentiero
di vecchio che fu
giovane e non sa
arrendersi al Tempo.
Fuoco nelle viscere,
ansia nel tormento:
sono ostaggio di questo
cuore che, pur di ferro,
arrugginire non vuole,
placarsi non può.
Così, ogni giorno, una
nuova guerra io vivo…
Ed è fragore d’anime che
duellano, è morte viva
che tutti mette d’accordo.
E qui io sto, spaventato
ma nemmeno troppo:
in questo mio mondo
che piano s’incammina
verso quel muro scuro
che alcuni chiamano
“Destino”.

(22 settembre 2013)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi