Interminabile voglia

Interminabile voglia
m’accompagna

lungo il mio sentiero
di vecchio che fu
giovane e non sa
arrendersi al Tempo.
Fuoco nelle viscere,
ansia nel tormento:
sono ostaggio di questo
cuore che, pur di ferro,
arrugginire non vuole,
placarsi non può.
Così, ogni giorno, una
nuova guerra io vivo…
Ed è fragore d’anime che
duellano, è morte viva
che tutti mette d’accordo.
E qui io sto, spaventato
ma nemmeno troppo:
in questo mio mondo
che piano s’incammina
verso quel muro scuro
che alcuni chiamano
“Destino”.

(22 settembre 2013)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *